2 febbraio: Festa della presentazione di Gesù al Tempio

23 gennaio 2018

Presentazione-Gesù-Tempio_2-febbraio-Madonna-della-Corona

 

Spesso conosciuta come “La Candelora”, il 2 febbraio è la Festa della presentazione di Gesù al Tempio.

Al Santuario la celebrazione avrà inizio alle ore 10,15 con la benedizione delle candele davanti al presepio. Poi in processione si salirà cantando alla Basilica per la Messa delle 10,30. Un’altra Messa sarà celebrata alle ore 15,30. La festa vedrà la partecipazione dei sacerdoti e dei fedeli del Vicariato di Caprino Veronese, della Diocesi di Verona e delle altre Diocesi vicine.

Cosa si celebra con la Candelora?

Al Santuario dell’Addolorata questa festa viene celebrata con particolare solennità perché ricorda il primo dei Sette Dolori di Maria. Il vecchio Simeone, al tempio di Gerusalemme, dopo aver ringraziato il Signore per aver visto il Salvatore predetto dai profeti, si è rivolto a Maria dicendo che quel bambino sarà “segno di contraddizione”, cioè causa di salvezza o di rovina per molti e “a te una spada trafiggerà l’anima”. Queste parole sono certamente rimaste impresse nel cuore di Maria e si sono avverate ai piedi della croce, quando Maria ha offerto il suo dolore insieme al dolore del Figlio, per la salvezza del mondo.

Perché la Processione con le candele?

La processione con la candela accesa è simbolo del cammino della vita cristiana che è illuminata dalla fede in Gesù Cristo Salvatore. La benedizione delle candele viene fatta davanti al presepio perché Gesù è stato portato al tempio quaranta giorni dopo la sua nascita a Betlemme. Per questo parteciperemo alla festa incontrando Gesù nell’Eucaristia con la stessa gioia di Simeone e di Anna, che hanno potuto incontrare Gesù nel tempio di Gerusalemme.

 

Ricordiamo che domenica 4 febbraio è la Giornata Nazionale per la Vita e mercoledì 14 febbraio il giorno delle Ceneri: inizio della Quaresima.